Monumenti e Musei

Mmuseumm: il bizzarro museo di New York realizzato in un ascensore

Si chiama Mmuseumm ed è il più piccolo e bizzarro museo di New York. È realizzato in un ascensore ed ospita bizzarri oggetti di arte contemporanea che spingono il visitatore a riflettere.

Se state programmando un viaggio a New York e siete amanti dell’arte, non potete non visitare il piccolissimo museo che si trova a Broadway, tra Chinatown e Tribeca, in uno spazio espositivo di soli 6 metri quadrati.

I visitatori che giungono al Mmuseumm possono ammirare una raccolta di oggetti bizzarri e curiosi che raccontano la storia della società americana e che sono esposti con estrema precisione su ripiani rivestiti di velluto rosso. Benché tratti dalla vita quotidiana, questi cimeli hanno lo scopo di far riflettere e di raccontare i nostri tempi a tutti coloro che amano guardare le cose in profondità e non in superficie.

È curioso pensare che nella cabina di un ascensore possa essere racchiuso uno scrigno di messaggi raccolti nel corso di 10 anni. Un contenitore del tempo all’apparenza inutile ma, nella sostanza, ricco di spunti di riflessione e di ricordi.

L’idea del Mmuseum è venuta ai fratelli Benny e Josh Safdie, in collaborazione con il regista Alex Kalman.

Cosa si trova nella Collezione

La collezione permanente comprende una gran varietà di elementi come una scarpa che, secondo i fondatori di Museum, è stata gettata al Presidente W.George in Iraq, una raccolta di sacchetti di patatine fritte, un fermacarte fatto di biglietti della lotteria, la moneta coniata dall’ISIS come sfida al sistema capitalistico, la scarpa tirata dal giornalista Muntadhar al-Zaidi nel 2008 al presidente George W. Bush durante il suo discorso a Baghdad, un finto cestino di un Happy Heal venduto in Iran, una coperta persa da un migrante nel deserto dell’Arizona e molto altro ancora.

Se Mmuseumm posto vi ha incuriosito potete visitare il suo sito cliccando QUI.

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.