Il Parco Nazionale del Serengeti in Tanzania, il lato più selvaggio dell’Africa

Oggetto di numerosissimi documentari, il Parco Nazionale del Serengeti in Tanzania rappresenta il lato più selvaggio dell’Africa. Qui, tra safari e tour fotografici, la leggenda incontra la realtà.

Il Parco Nazionale del Serengeti è il più antico e vasto della Tanzania, con una superficie di 14.743 kmq e il suo nome di origine Masai che significa “Pianura senza confini”.

Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco, il parco è stato dichiarato Riserva Internazionale della Biosfera nel 1981. Ogni anno, i suoi vasti territori sono attraversati da milioni di erbivori, soprattutto gnu e zebre. I tanti animali che dimorano nel parco si nutrono di pascoli ricchi di calcio, potassio e carbonato di sodio, minerali dovuti al suolo vulcanico e molto utili durante l’allattamento. Tra i predatori, qui i leoni primeggiano, ma vi sono anche ghepardi, leopardi, sciacalli, iene, avvoltoi e qualche esemplare di licaone.

Zebras herd on savanna at sunset, Africa. Safari in Serengeti, Tanzania

Le praterie sono interrotte dai Kopjes, enormi formazioni granitiche che talvolta recano pitture rupestri eseguite dalle antiche tribù Masai. Lungo i fiumi si possono osservare coccodrilli e ippopotami.

La vegetazione del Parco Nazionale del Sergenti è quella tipica della savana: acacie ad ombrello ed erbe basse che consentono facili avvistamenti.

Nel Sergenti, oltre ai mammiferi, si possono vedere lucertole, scarabei, struzzi ed aquile. Indescrivibile è il senso di libertà che si respira e la bellezza della pianura che si estende a perdita d’occhio.

Tanzania e Parco Nazionale del Sergenti: quando è meglio andare? 

Il periodo migliore per visitare la Tanzania e Parco Nazionale del Sergenti è tra fine dicembre e marzo, quando nel sud è possibile osservare le mandrie ferme per la riproduzione e per il parto, o tra giugno e settembre, periodo in cui i predatori sono appostati in attesa di godersi un lauto pasto.

Leggi anche:   Il paesino di Marzamemi in Sicilia: uno dei borghi più belli d'Italia

Come arrivare al Parco Nazionale del Sergenti

L’aeroporto più vicino al Sergenti è il Kilimanjaro Airport.

Aurora Boreale, uno spettacolo a cielo aperto. Dove e quando vederla

L'Aurora Boreale è uno degli spettacoli della natura che più affascinano. Luci spettacolari tingono il cielo, posandosi su boschi e Read more

Alla scoperta di Petra, la città rosa scolpita nella roccia

Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, Petra è l'antichissima città rosa scavata nella roccia e considerata una delle sette meraviglie del mondo. Read more

Cappadocia in mongolfiera: in volo sulla valle di Göreme

La valle di Göreme, in Cappadocia, è il luogo ideale per ammirare il panorama con un mozzafiato giro in mongolfiera. Read more

Las Coloradas, l’incantevole laguna rosa nello Yucatán

Sembra uscita dal pennello di un pittore, ma è più vera che mai. La laguna rosa dello Yucatán incanta tutti Read more

Chefchaouen, il paesino noto come la “Perla Blu” del Marocco

Chiamata la "Perla Blu" del Marocco, Chefchaouen è una delle città più affascinanti e caratteristiche del mondo. Le sue case color Read more