Bruges: una città magica nel cuore del Belgio

Con il suo incanto e la sua magia, Bruges è una delle città belghe più amate e visitate.

Bruges, appartenente alla regione delle Fiandre, stupisce ogni anno i numerosi visitatori con quell’atmosfera magica e romantica che avvolge tutta la città.

Il suo centro storico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dal 2000, è attraversato da un groviglio di stradine acciottolate che ben si intrecciano con i numerosi canali navigabili che ne caratterizzano l’aspetto di città fluviale. Attraversarne i vicoli significa fare letteralmente un salto nel passato, nella storia di una Bruges che ha mantenuto quasi intatte le sue testimonianze storiche. A tal proposito, non si può non visitare il Museo Memling ed il Groeninge Museum, veri scrigni dell’arte fiamminga e del patrimonio artistico locale, dedicati a tutti gli appassionati del tema o a semplici curiosi.

Appena fuori dalle ricche sale museali, ci si può dirigere verso il centro cittadino con le due grandi piazze che pullulano di vita: il Markt (Piazza del mercato) caratterizzato dall’alto Beffroi, la Torre Civica di ben 83 metri, ed il Burg(Piazza del municipio), circondata da numerose botteghe intente a preparare leccornie locali, diversi negozi di souvenir della produzione cittadina, le birrerie e le goduriose pasticcerie, con un’attenzione particolare alle cioccolaterie del luogo.

Bruges ha sapientemente conservato il buono di ogni secolo che ha attraversato, sapendo amalgamare le diverse epoche che l’hanno interessata. Per questo non è strano trovare architetture dalle fattezze medievali con edifici moderni, senza che l’uno disturbi la visione dell’altro. Difatti, osservando il variegato profilo della città, si possono notare le numerose guglie delle chiese gotiche, le torri campanarie e lo skyline geometrico delle architetture contemporanee.  

Leggi anche:   Aveiro, la piccola Venezia del Portogallo, è la città più instragrammabile d'Europa

Inoltre, per gli amanti della bicicletta, Bruges offre una efficiente rete ciclabile che permette di scoprire la città in modo lento e sostenibile, assaporando ogni angolo da una diversa prospettiva, gettando sempre un occhio alla salvaguardia dell’ambiente dall’inquinamento.

Articolo a cura di Sara Venturiero 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Giverny: il pittoresco villaggio della Normandia dipinto da Claude Monet

Situato a pochi chilometri da Parigi, in Normandia, Giverny è il pittoresco villaggio dipinto da Claude Monet. Scopriamolo insieme in Read more

Il Salento, terra tra due mari tutta da scoprire

Il Salento: una terra situata tra due mari tutta da scoprire. Situato nell'estremo lembo della Puglia, incastonato tra il Mar Read more

Copenaghen: alcuni spunti di viaggio per non perdersi nulla

Copenaghen è una città ricca di fascino e di sorprese, un felice connubio tra innovazione e tradizione. Passeggiando per le Read more

Siviglia è la città che tutti dovrebbero visitare. Ecco alcune cose da non perdersi nella città spagnola

Con il suo fascino e la sua storia, Siviglia è la città spagnola che tutti dovrebbero visitare. Contaminazioni culturali e Read more

Viaggio nella bellezza della Barcellona di Antoni Gaudí

La Barcellona di Antoni Gaudí è da sempre una delle mete più apprezzate dai viaggiatori. Arte, cultura e meraviglia in una Read more