Crea sito

I Giardini di Majorelle, il paradiso di Marrakech

Giardino di impronta impressionista, straordinario angolo di paradiso nel cuore di Marrakech, Majorelle è una vera oasi di pace e di colore.

Aperti al pubblico nel 1947, per volontà del pittore francese Jacques Majorelle che giunse a Marrakech nel 1917, i Giardini che ne portano il nome rappresentano uno dei luoghi più visitati della città.

Recatosi in Marocco per ragioni di salute e per assecondare la sua passione per i paesi islamici, l’artista acquistò un terreno vicino al palmeto per ospitare la sua collezione di piante provenienti da ogni parte del mondo. All’interno della proprietà fece poi erigere una villa che al pianterreno era destinata ad ospitare il suo studio. Qui, tra cactus, palme, bambù, gelsomini, agavi, cipressi e piante esotiche, nacquero alcune delle sue opere più pregevoli. Nel frattempo, decise di dipingere la costruzione di una particolarissima tonalità di azzurro che, da quel momento in poi, prese il nome di “blu Majorelle”.

La vita di Jacques Majorelle trascorse serena in questo paradiso fino a quando un brutto incidente stradale ed il divorzio dalla moglie lo costrinsero a mettere il vendita la proprietà nel 1961. Tutto il complesso fu acquistato nel 1980 dallo stilista Yves Saint Laurent, le cui ceneri, alla sua morte, furono sparse nel roseto.

Questo straordinario luogo, che a molti ricorda il giardino di Claude Monet a Giverny, accoglie oggi 300 varietà di piante. Una parte della villa è stata trasformata nel Museo dedicato alla cultura islamica berbera. 

Come arrivare ai Giardini Majorelle di Marrakech

I Giardini Majorelle si trovano in Rue Yves St Laurent, Marrakech 40090, Marocco. Da djemma el fna puoi prendere l’autobus numero 15 e dopo circa 6 minuti scendere e proseguire a piedi per circa 3 minuti fino all’ingresso dei Giardini.

Leggi anche:   Villa Taranto a Verbania, un onirico orto botanico sul Lago Maggiore

Orari e giorni di apertura

I Giardini Majorelle sono aperti tutti i giorni, tutto l’anno. Ecco gli orari:

Dal 1 ottobre al 30 aprile: dalle 8.00 alle 17.30
Dal 1 maggio al 30 settembre: dalle 8.00 alle 18.00
Durante il mese del Ramadan: dalle 9.00 alle 17.00

Il Giardino di Ninfa: il più bello e romantico del mondo
Giardino di Ninfa

Il Giardino di Ninfa, situato a Cisterna di Latina, è per il New York Times "il più bello e romantico Read more

Il Parco dei Mostri di Bomarzo: un “Sacro Bosco” nel cuore della Tuscia

Il Parco dei Mostri di Bomarzo, a pochi chilometri da Viterbo, è uno dei tesori italiani tutti da scoprire. Un Read more

Castelluccio di Norcia: la fioritura della lenticchia e delle piante selvatiche sembra uscita da un quadro di Monet

C'è un luogo in Italia dove si ha l'impressione di passeggiare in un quadro di Monet o di Renoir: è Read more

La Collina Rosa in Giappone: un tappeto di fiori nel cuore di Hokkaido

La natura ci sorprende sempre e ed è in grado di regalarci spettacoli davvero singolari, come nel caso della Collina Read more

La fiabesca foresta viola di Hallerbos, in Belgio

Che ci crediate o no, la foresta descritta nelle tante fiabe esiste davvero: si chiama Hallerbos e si trova in Read more