Destinazioni

Bruxelles, il cuore del Belgio batte qui. Ecco perché è una città da visitare

Bruxelles, città dai mille volti, è il cuore pulsante del Belgio. Ecco alcune caratteristiche che la rendono una città unica al mondo, da inserire nell’elenco delle capitali europee da visitare.

Bruxelles, capoluogo della regione omonima e dello Stato del Belgio, è anche considerata la capitale d’Europa in quanto ospita la sede del Parlamento Europeo. La sua multiculturalità si manifesta non solo per la presenza di diverse culture qui residenti, ma anche per il rapporto tra l’antico ed il nuovo che qui ben si amalgamano senza che l’uno vada a “disturbare” la visione dell’altro.

I Monumenti

Questo legame lo si può notare da come edifici di epoca medievale dialoghino con i modernissimi palazzi contemporanei, dalla Grand-Place (la Piazza centrale) all’Atomium (struttura in acciaio che ospita mostre ed eventi).  La prima di queste è il cuore pulsante di tutta la città, su cui spiccano il Palazzo del Municipio (Hotel de Ville) in pieno stile gotico e la Torre Civica di 96 metri d’altezza. Tutt’attorno, invece, prendono posto le caratteristiche residenze delle differenti Corporazioni che qui avevano la loro sede amministrativa ed operativa, dalle tipiche fattezze delle abitazioni dell’epoca.

I Musei

Bruxelles è una città ricca di storia e cultura non solo dal punto di vista architettonico, ma anche artistico. Difatti, l’arte antica riesce a dialogare con la contemporanea street-art e viceversa, regalando ai numerosi turisti il bello che località cosmopolite come questa hanno da offrire. Tutto questo si concretizza nel Museo Reale di Belle Arti, nel quale la produzione artistica è suddivisa in quattro differenti sezioni, una per ogni periodo storico, più un’ultima dedicata a Magritte inaugurata nel 2009. Pertanto, nella sezione Antica si possono ammirare le opere tra il XV ed il XVIII secolo con testimonianze dell’Arte Fiamminga; nella sezione Moderna quelle che vanno dal XIX secolo al XX secolo e infine due sezioni a sé, quella del Museo Wiertz e quella Meunier.

Visitare Bruxelles è come entrare a far parte di un enorme mosaico di culture ed etnie, dove ogni tassello arricchisce ed impreziosisce la storia della città stessa.

Articolo a cura di Sara Venturiero

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *